Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Amerigo Duò (Amerigo)



PRESENTAZIONE

La foto ritrae Amerigio Duò. Di anni 21. Nato il 16 luglio 1923 a Villanova Marchesana, in provincia di Rovigo. Residente a Torino. Di professione meccanico. Nel dicembre 1943 lascia la città e si unisce alle prime bande formatesi sulle montagne piemontesi. Nel marzo del 1944 è designato quale comandante di un distaccamento GL (Giustizia e Libertà), a capo del quale si distingue in particolar modo durante un combattimento a Chialamberto (provincia di Torino, nelle Valli di Lanzo), dove, con i suoi uomini, costringe alla fuga in intero reparto dell’esercito tedesco. Successivamente si sposta in Valle d’Aosta in compagnia del suo superiore Pietro Ferreira, e partecipa attivamente agli scontri di Cervinia, nel novembre 1944. Costituitosi per salvare la vita al fratello (a cui è stata amputata la gamba a causa di un congelamento), viene incarcerato ma liberato poco dopo grazie ad un’amnistia. Tornato a Torino, entra in contatto con le S.A.P. (Squadre di azione patriottica) cittadine, ma è arrestato nuovamente il 17 gennaio 1945, quando le Brigate Nere lo sorprendono nel bel mezzo di una riunione clandestina. Tradotto in carcere, il 22 gennaio è processato dal Tribunale di Co.Gu. (contro guerriglia) e condannato inizialmente a 25 anni di reclusione. A causa della sua appassionata difesa nei confronti dell’ex superiore Pietro Ferreira, sottoposto a giudizio assieme a lui, il verdetto è modificato in pena di morte. Il giorno successivo (23 gennaio 1945) sia Ferreira che Duò sono prelevati dalle celle e condotti al poligono di tiro del Martinetto, dove vengono fucilati da un plotone composto da militi della GNR. Con loro vengono giustiziati anche Orazio Barbero, Bruno Cibrario, Dino Del Col, Enrico Martino, Ulisse Mesi, Luigi Migliavacca, Giovanni Moncalero, Luigi Savergnini e Giovanni Battista Zumaglino.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 21 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 16/7/1923
Luogo di nascita Villanova Marchesana
Provincia di nascita Rovigo
Residenza Torino

Data di morte: 23/1/1945
Luogo di morte: Poligono di tiro del Martinetto . C'è memoria epigrafica
Comune di morte: Torino
Regione di morte:Piemonte

Categoria professionaleOperai
Professione Meccanico

Appartenenza politicaAzionista

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Nome di battaglia: Amerigo
Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: 1/2/1944 - 23/1/1945
Tipo di reparto: Divisione
Nome del reparto: Divisione GL 7ª
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Sentenza di un tribunale. Tribunale Co.Gu. - Sentenza emessa in data 22/1/1945.
Esecuzione:Fascista
Circostanza della morte: Strage
Descrizione della circostanza della morte: Arrestato il 17 gennaio 1945 dalle Brigate Nere mentre sta partecipando ad una riunione clandestina, Amerigo Duò viene processato il 22 gennaio dal Tribunale Co.Gu. (contro guerriglia) di Torino ed inizialmente condannato a 25 anni di reclusione. La sua difesa al proprio comandante Pietro Ferreira gli costa però una commutazione della pena. Verrà fucilato alla schiena al poligono del Martinetto da un plotone della GNR, il giorno 23 gennaio, 1945. Assieme a lui, tra gli altri, lo stesso comandante Pietro Ferreira.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Il mattino del 23 gennaio 1945, 11 prigionieri partigiani (Orazio Barbero, Bruno Cibrario, Dino Del Col, Amerigo Duò, Pedro Ferreira, Enrico Martino, Ulisse Mesi, Luigi Migliavacca, Giovanni Moncalero, Luigi Savergnini e Giovanni Battista Zumaglino) vengono portati al poligono di tiro del Martinetto e fucilati da un plotone di GNR.
Collegamenti:Strage di Poligono di tiro del Martinetto, comune di Torino. 23/1/1945
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere: Orazio Barbero | Bruno Cibrario | Pietro Ferreira | Luigi Migliavacca | Luigi Savergnini |

BIBLIOGRAFIA

  • A.N.P.I. di Alfonsine (a cura di) Perché viva la memoria in "In Comune. Notiziario del comune di Alfonsine" N. 06/05, 2005, p. 15
  • Bianca Ceva 5 anni di storia italiana 1940-1945, Milano, Edizioni di Comunità, 1964, p. 229
  • Secondo Ercole Testimonianze di Padre Ruggero. Carcere e Resistenza, Torino, Cimitato "Nessun uomo è un'isola", 2005, pp. 28 e 29
  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, pp. 96-97
  • Padre Ruggero [Cipolla] I miei condannati a morte, Torino, Il Punto, 1998
  • COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

    » Leggi
    Lettera a fratello Gino,
    Località di stesura: Torino
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

    La lettera è conservata presso:
    Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

    Indirizzo web:
    http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

    Collocazione archivistica:
    Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 6 fasc. 12


    » Leggi
    Lettera a parenti, scritta in data 23-01-1945
    Località di stesura: Torino
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

    La lettera è conservata presso:
    Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

    Indirizzo web:
    http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

    Collocazione archivistica:
    Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 6 fasc. 12


    » Leggi
    Lettera a Amici, scritta in data 23-01-1945
    Località di stesura: Torino
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

    La lettera è conservata presso:
    Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

    Indirizzo web:
    http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

    Collocazione archivistica:
    Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 6 fasc. 12


    INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI

    Nessuna informazione reperibile in altre banche dati. Segnala eventuali ulteriori informazioni