Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Luigi Migliavacca (Ombra)



PRESENTAZIONE

La foto ritrae Luigi Migliavacca. Di anni 19. Nato il 2 novembre 1925 a Moasca, in provincia di Asti. Residente a Torino. Di professione tornitore. Nel giugno del 1944 entra nelle fila della 105ª Brigata Garibaldi, divenendo ben presto commissario di distaccamento. Nel gennaio 1945 rientra a Torino per unirsi alle formazioni di città, ma il giorno 15 dello stesso mese viene sorpreso in possesso di armi da alcuni elementi dell’Ufficio politico investigativo. Immediatamente arrestato, viene rinchiuso nelle carceri Nuove e processato dal Tribunale militare, che lo condanna a morte. Il mattino del 23 gennaio 1945 Luigi Migliavacca è prelevato dalla sua cella e condotto al poligono di tiro del Martinetto assieme a Orazio Barbero, Bruno Cibrario, Dino Del Col, Amerigo Duò, Pietro Ferreira, Enrico Martino, Ulisse Mesi, Giovanni Moncalero, Luigi Savergnini e Giovanni Battista Zumaglino. Qui gli 11 detenuti vengono fucilati da un plotone composto da militi della GNR.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 19 anni
Genere Maschio
Data di nascita 2/11/1925
Luogo di nascita Moasca
Provincia di nascita Asti
Residenza Torino

Data di morte: 23/1/1945
Luogo di morte: Poligono di tiro del Martinetto . C'è memoria epigrafica
Comune di morte: Torino
Regione di morte:Piemonte

Titolo di studioLicenza media superiore. Scuole tecniche
Categoria professionaleOperai
Professione Tornitore

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Nome di battaglia: Ombra
Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: 1/6/1944 - 23/1/1945
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Garibaldi 105ª
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Sentenza di un tribunale. Tribunale militare di Torino
Esecuzione:Fascista
Circostanza della morte: Strage
Descrizione della circostanza della morte: L'Ufficio politico lo arresta dopo il suo rientro in città, nel gennaio 1945. Imprigionato nelle Carceri Nuove di Torino, è condannato a morte dal Tribunale militare e fucilato al poligono di tiro nazionale del Martinetto il 23 gennaio.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Il mattino del 23 gennaio 1945, 11 prigionieri partigiani (Orazio Barbero, Bruno Cibrario, Dino Del Col, Amerigo Duò, Pedro Ferreira, Enrico Martino, Ulisse Mesi, Luigi Migliavacca, Giovanni Moncalero, Luigi Savergnini e Giovanni Battista Zumaglino) vengono portati al poligono di tiro del Martinetto e fucilati da un plotone di GNR.
Collegamenti:Strage di Poligono di tiro del Martinetto, comune di Torino. 23/1/1945
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere: Orazio Barbero | Bruno Cibrario | Amerigo Duò | Pietro Ferreira | Luigi Savergnini |

BIBLIOGRAFIA

  • Le radici e le ali: 1943/45-1993/95: memoria e storia nelle celebrazioni del cinquantennale della Resistenza e della Guerra di liberazione, Roma, 1996, p. 549
  • Nicola Adducci - Luciano Boccalatte - Giuliana Minute Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Torino, Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea, 2003, pp. 180-181
  • Secondo Ercole Testimonianze di Padre Ruggero. Carcere e Resistenza, Torino, Cimitato "Nessun uomo è un'isola", 2005, pp. 28 e 29
  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, pp. 202-204
  • Padre Ruggero [Cipolla] I miei condannati a morte, Torino, Il Punto, 1998
  • COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

    » Leggi
    Lettera a Tutti (2),
    Località di stesura: Torino
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: fotocopia cartacea

    La lettera è conservata presso:
    Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino

    Indirizzo web:
    http://www.istoreto.it/

    Collocazione archivistica:
    Fondo Grosa, b. B FG 13


    » Leggi
    Lettera a Madre,
    Località di stesura: Torino
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: fotocopia cartacea

    La lettera è conservata presso:
    Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino

    Indirizzo web:
    http://www.istoreto.it/

    Collocazione archivistica:
    Fondo Grosa, b. B FG 13


    » Leggi
    Lettera a Tutti, scritta in data 23-01-1945
    Località di stesura: Carceri giudiziarie di Torino
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: fotocopia cartacea

    La lettera è conservata presso:
    Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino

    Indirizzo web:
    http://www.istoreto.it/

    Collocazione archivistica:
    Fondo Grosa, b. B FG 13


    » Leggi
    Lettera a Odetta, Beppino e madre, scritta in data 23-01-1945
    Località di stesura: Carceri giudiziarie di Torino
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: fotocopia cartacea

    La lettera è conservata presso:
    Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Torino

    Indirizzo web:
    http://www.istoreto.it/

    Collocazione archivistica:
    Fondo Grosa, b. B FG 13


    INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI