Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Francesco Lorenzo Massai Landi



PRESENTAZIONE

La foto, pubblicata a pag. 161 del volume "I Martiri della libertà" (Anpi, Milano), ritrae Francesco Lorenzo Massai Landi.
Di anni 19. Nato il 3 agosto 1925 a Napoli. Residente a Milano. Dopo l’armistizio entra nelle fila del movimento partigiano, aggregandosi all’8ª Brigata Matteotti. Catturato dai nazifascisti, il 21 settembre viene processato e condannato a morte dal Tribunale Co.gu. (contro guerriglia), composto da ufficiali di Brigate Nere, GNR ed esercito della RSI. La sentenza è eseguita il giorno seguente, 22 settembre 1944, al Poligono di tiro del Martinetto, ad opera di un plotone composto da militi della Guardia nazionale repubblicana (GNR). Con Massai Landi sono giustiziati anche Oreste Armano, Giuseppe Bocchiotti, Walter Carmellino, Gianfranco Farinati, Carlo Pizzorno e Ferruccio Valobra. Nel volume curato da Piero Malvezzi e Giovanni Pirelli "Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana" (ed in precedenza anche su questo Database) le lettere da lui scritte alla nonna, al padre e agli amici, erano state attribuite ad un "Ignoto" o "Anonimo" Renzo. In seguito al recente spoglio del fascicolo n. 28 del Fondo Brigate Garibaldi conservato presso l’Archivio dell’Insmli, è stata ritrovata la trascrizione della lettera indirizzata a insegnanti e compagni di scuola, firmata per esteso, che era inserita nel documento che conteneva altre due missive del partigiano. In base a tale successione, allo stile e alla forma, siamo giunti alla conclusione che si trattava di messaggi del medesimo autore.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 19 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 3/8/1925
Luogo di nascita Napoli
Residenza Milano

Data di morte: 22/9/1944
Luogo di morte: Poligono di tiro del Martinetto . C'è memoria epigrafica
Comune di morte: Torino
Regione di morte:Piemonte


ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Partigiano
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Matteotti 8ª
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Sentenza di un tribunale. Tribunale Co.Gu. (contro guerriglia) di Torino - Sentenza emessa in data 21/9/1944.
Esecuzione:Fascista
Circostanza della morte: Strage
Descrizione della circostanza della morte: Catturato dai nazifascisti, è incarcerato a Torino e processato dal Tribunale Co.gu. (contro guerriglia) il 21 settembre 1944. Condannato a morte, è fucilato il mattino successivo al poligono di tiro nazionale del Martinetto.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Il 22 settembre 1944 Oreste Armano, Giuseppe Bocchiotti, Walter Caramellino, Gianfranco Farinati, Francesco Lorenzo Massai Landi, Carlo Pizzorno e Ferruccio Valobra (condannati a morte per la loro attività partigiana) sono fucilati al poligono di tiro del Martinetto di Torino, ad opera di un plotone d’esecuzione della GNR.
Collegamenti:Strage di Poligono di tiro del Martinetto , comune di Torino . 22/9/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere: Oreste Armano | Giuseppe Bocchiotti | Walter Caramellino | Carlo Pizzorno | Ferruccio Valobra |

BIBLIOGRAFIA

  • I martiri della libertà, Milano, A.N.P.I., [1945], p. 161
  • Le radici e le ali: 1943/45-1993/95: memoria e storia nelle celebrazioni del cinquantennale della Resistenza e della Guerra di liberazione, Roma, 1996, p. 534, pubblicato come Ignoto
  • Nicola Adducci - Luciano Boccalatte - Giuliana Minute Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Torino, Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea, 2003, pp. 124 e 170
  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, pp. 5-6

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Nonna,
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Brigate Garibaldi, b. 5, fasc. 28

Note al documento:
In precedenza la stessa lettera è stata pubblicata, sia in questo Database che a pag. 5 del volume “Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana” (curato da Piero Malvezzi e Giovanni Pirelli, Einaudi, 2003), come opera di un “Anonimo” o “Ignoto” Renzo. Tuttavia, durante lo spoglio del fascicolo n. 28 del “Fondo Brigate Garibaldi” (conservato presso l'Archivio dell'Insmli) effettuato il giorno 14 marzo 2008, è stata trovata la trascrizione dei messaggi già pubblicati, accompagnata dalla trascrizione di un'altra missiva, firmata da Francesco Lorenzo Massai Landi, simile alle precedenti per forma e stile, e attribuibili allo stesso autore anche per il contesto. Un'altra copia dattiloscritta di questa lettera è conservata nel "Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea", b. 4 fasc. 9

» Leggi
Lettera a insegnanti e ai compagni di scuola,
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Brigate Garibaldi, b. 5, fasc. 28

Note al documento:
La trascrizione di questa lettera di Francesco Lorenzo Massai Landi è stata trovata il giorno 14/3/2008, durante lo spoglio del fascicolo 28 del Fondo Brigate Garibaldi (conservato presso l'Archivio dell'Insmli). La trascrizione è accompagnata da quella di altre due missive pubblicate in precedenza, sia in questo Database che a pag. 5 del volume “Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana” (curato da Piero Malvezzi e Giovanni Pirelli, Einaudi, 2003), con l'attribuzione “Anonimo” o “Ignoto” Renzo. In base al contesto archivistico, alla forma e allo stile degli scritti, siamo giunti alla conclusione che siano tutte opera del medesimo autore.

» Leggi
Lettera a Padre,
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Brigate Garibaldi, b. 5, fasc. 28

Note al documento:
In precedenza la stessa lettera è stata pubblicata, sia in questo Database che a pag. 5 del volume “Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana” (curato da Piero Malvezzi e Giovanni Pirelli, Einaudi, 2003), come opera di un “Anonimo” o “Ignoto” Renzo. Tuttavia, durante lo spoglio del fascicolo n. 28 del “Fondo Brigate Garibaldi” (conservato presso l'Archivio dell'Insmli) effettuato il giorno 14 marzo 2008, è stata trovata la trascrizione dei messaggi già pubblicati, accompagnata dalla trascrizione di un'altra missiva, firmata da Francesco Lorenzo Massai Landi, simile alle precedenti per forma e stile, e attribuibili allo stesso autore anche per il contesto. Un'altra copia dattiloscritta di questa lettera è conservata nel Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 4 fasc. 9

» Leggi
Lettera a Amici e parenti,
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Brigate Garibaldi, b. 5, fasc. 28

Note al documento:
Questa trascrizione è stata trovata il giorno 14/3/2008, durante lo spoglio del fascicolo 28 del Fondo Brigate Garibaldi (conservato presso l'Archivio dell'Insmli). Anch'essa, esattamente come le altre due ritrovate nel medesimo documento su cui era riportata la lettera firmata da Francesco Lorenzo Massai Landi, è stata in precedenza attribuita ad un “Anonimo” o “Ignoto” Renzo. Un'altra copia dattiloscritta di questa lettera è conservata nel Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 5 fasc. 10.

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI