Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Libero Sarri



PRESENTAZIONE

La foto ritrae Libero Sarri. L’archivio Insmli ne conserva una copia digitale, fornita dal Dott. Enzo Gradassi nel maggio del 2008. Di anni 19. Nato il 27 novembre 1924 a Sinalunga, in provincia di Siena. Contadino. Arrestato dai fascisti, viene rinchiuso nella caserma dei carabinieri di Foiano della Chiana assieme a Gabriele Antonini e Carlo Grazi. Il mattino dell’8 giugno 1944, su decisione del comando tedesco (come lo stesso Sarri afferma nella sua ultima lettera), i tre detenuti vengono prelevati dalla cella e condotti in Piazza Garibaldi. Qui vengno fucilati da un plotone d’esecuzione composto da legionari della compagnia OP della G.N.R. (Guardia nazionale repubblicana) di Bergamo.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 19 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 27/11/1924
Luogo di nascita Sinalunga
Provincia di nascita Siena

Data di morte: 8/6/1944
Luogo di morte: Piazza Garibaldi . C'è memoria epigrafica
Comune di morte: Foiano della Chiana
Provincia di morte: Arezzo
Regione di morte:Toscana

Categoria professionaleAgricoltori di ogni specie
Professione Contadino

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Partigiano
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Decisione di un comando militare
Tipo di esecuzione: Nazifascista
Circostanza della morte: Eccidio
Descrizione della circostanza della morte: Arrestato e rinchiuso all'interno della caserma dei carabinieri di Foiano della Chiana (AR), Libero Sarri viene fucilato in piazza Garibaldi il mattino dell'8 giugno 1944, per decisione del comando tedesco (come egli afferma nell'ultima lettera che scrive alla famiglia).
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Il mattino dell’8 giugno 1944 Sarri Libero, Antonini Gabriele e Grazi Carlo, detenuti presso la caserma dei carabinieri di Foiano della Chiana, vengono prelevati dalla loro cella e condotti in Piazza Garibaldi. Qui vengno fucilati da un plotone d’esecuzione composto da legionari della compagnia OP della G.N.R. (Guardia nazionale repubblicana) di Bergamo.
Collegamenti:Eccidio di Piazza Garibaldi , comune di Foiano della Chiana . 8/6/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere:

BIBLIOGRAFIA

  • Notizie e cronache associative - Foiano della Chiana in "Patria indipendente" N. 07/03, Roma, 2003, p. XV
  • Ezio Raspanti Ribelli per un ideale / a cura di Enzo Gradassi, Arezzo, ANPI - Sez. Licio Nencetti di Foiano della Chiana, 1995

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a genitori e ai parenti, scritta in data 08-06-1944
Località di stesura: Caserma dei Carabinieri di Foiano della Chiana (AR)
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: copia a stampa

Note al documento:
Questa copia ci è stata fornita dal prof. Enzo Gradassi. Attualmente non si conosce dove sia conservato l'originale della lettera. Ne sono conservate trascrizioni presso la famiglia Corti e l'Istituto Storico della Resistenza e dell'Antifascismo della Valdichiana (Foiano della Chiana, Arezzo). Un'ulteriore trascrizione è pubblicata alla pagina web http://www.memoria.provincia.arezzo.it/biografie/libero_sarri_corrispondenza.asp.

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI