Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Antonio Strani (Pola)



PRESENTAZIONE

La foto ritrae Antonio Strani. Probabilmente il documento è stato ritagliato da un giornale ed allegato alla biografia del partigiano conservata presso l’Archivio Insmli. Di anni 31. Nato il 20 novembre 1913 a Pola (in Istria, Croazia). Residente a Trieste. Sposato e padre di una figlia. Di professione operaio. Iscritto al Partito comunista clandestino, dopo l’armistizio si unisce ai partigiani friulani. Nella primavera del 1944 è nominato commissario politico del 1º battaglione della brigata Garibaldi Trieste. Poco dopo viene arrestato e destinato alla deportazione, ma riesce ad evadere e a ricongiungersi con i compagni di lotta. Catturato una seconda volta nella primavera del 1945, viene immediatamente rinchiuso nella Risiera di San Sabba. Qui, il 7 aprile 1945, viene ucciso dai soldati nazisti del lager assieme a molti altri prigionieri politici.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 31 anni
Genere Maschio
Stato civileConiugato
Data di nascita 20/11/1913
Luogo di nascita Pola (Istria)
Provincia di nascita
Nazione di nascita Croazia
Residenza Trieste

Data di morte: 7/4/1945
Luogo di morte: Lager della Risiera di San Sabba
Comune di morte: Trieste
Regione di morte:Friuli Venezia Giulia

Categoria professionaleOperai
Professione Operaio

Appartenenza politicaComunista

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Nome di battaglia: Pola
Tipologia del condannato:Partigiano e deportato
Tipo di reparto: Battaglione
Nome del reparto: Battaglione 1º, Brg. Garibaldi Trieste
Grado conseguito: Commissario politico di battaglione
Motivo della deportazione: Attività partigiana
Luogo della deportazione: Risiera di San Sabba
Condizione al momento della morte: Deportato
Agente della condanna: Decisione di un comando militare
Tipo di esecuzione: Nazista
Descrizione della circostanza della morte: Arrestato l'8 febbraio 1945, è rinchiuso nel carcere di via Coroneo, con un nome falso. Scoperta la sua identità, viene deportato alla Risiera di San Sabba. Qui il suo destino si incrocia a quello di quasi tutti gli altri detenuti politici, nel periodo convulso della fine della guerra. Il giorno 7 di aprile 1945 viene ucciso dai nazisti all'interno del lager. Il suo cadavere non è stato ritrovato.
Modalità dell'esecuzione Gli ultimi mesi di guerra creano grande confusione alla Risiera di San Sabba, già tristemente nota per il forno crematorio e le numerose uccisioni che ne l'hanno resa a tutti gli effetti un vero campo di sterminio. All'inizio dell'aprile 1945, con il conflitto ormai agli sgoccioli, i soldati nazisti del lager prendono ad accanirsi con particolare decisione su tutti i prigionieri, ed in particolar modo su quelli politici. Il 6 e il 7 aprile sono i giorni più terribili; giorni in cui viene compiuto un autentico massacro.

BIBLIOGRAFIA

  • Caduti, dispersi e vittime civili dei comuni della regione Friuli-Venezia Giulia nella seconda guerra mondiale. Provincia di Trieste, Udine, Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione, 1992, p. 587
  • Antonio Strani in "Il Lavoratore", Trieste, 11 ottobre 1945
  • Mario Avagliano - Marco Palmieri Voci dai lager. Diari e lettere di deportati politici italiani 1943-1945, Torino, Einaudi, 2012, p. 110
  • Mario Pacor Confine orientale, Milano, Feltrinelli, 1964, pp. 229 e 314
  • Adolfo Scalpelli (a cura di) San Sabba. Istruttoria e processo per il Lager della Risiera, Milano, ANED - Mondadori, 1988, vol. II, p. 333

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Madre, scritta in data 06-04-1945
Località di stesura: Risiera di San Sabba
Stato del documento: autografo

La lettera è conservata presso:
Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione nel Friuli e Venezia Giulia - Trieste

Indirizzo web:
http://www.irsml.it/

Collocazione archivistica:
Fondo Raccolta di documenti sul Novecento in Venezia Giulia; b. 20, fasc. 4, n. 1369.

Note al documento:
La data in alto è scritta con una penna blu.

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI