Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Pietro Pironi



PRESENTAZIONE

Nessuna foto per ora disponibile Di 22 anni, insegnante elementare. Nato a Cesena (Forlì-Cesena) il 22 febbraio 1922, residente a Gattolino, primo di tre figli, celibe, è stato riconosciuto partigiano dell’8ª Brigata Garibaldi «Romagna» con ciclo operativo dall’8 marzo al 16 aprile 1944. Dopo l’8 settembre 1943 Pironi decise di non presentarsi alle chiamate di leva e, su indicazione di amici comunisti, si unì all’8ª Brigata. Nel corso del grande rastrellamento di aprile che portò allo scompaginamento dell’organizzazione partigiana forlivese, il giorno 16, fu catturato dai tedeschi e tradotto in campo di concentramento a St. Johann in Tirolo quale prigioniero addetto al lavoro di legnaiolo. Inviato nell’Ennstal a tagliare un bosco, il 4 giugno tentò la fuga assieme a Remo Sottili, Goffredo Bonciani, Vasco Poggesi e Giuliano Spigoli. Nella lettera inviata alla fidanzata l’11 settembre 1944 dalla ditta cui erano stati assegnati, si apprende che furono ripresi sul confine italiano e consegnati al tribunale di Salisburgo che condannò a morte Pironi, Sottili e Spigoli, mentre assolse gli altri due che comunque non furono più messi al lavoro ma rimasero a disposizione del tribunale medesimo. I condannati fecero subito domanda di grazia, appoggiata dall’ambasciata italiana a Berlino grazie all’intervento della ditta stessa, domanda che fu però rifiutata. La sentenza fu eseguita il 29 agosto. I condannati furono ghigliottinati. La ditta comunicò la notizia ai famigliari perché continuava a ricevere lettere per i condannati.

Autore della presentazione: Enrica Cavina

DATI ANAGRAFICI

Età 22 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 22/2/1922
Luogo di nascita Cesena
Provincia di nascita Forli'-Cesena
Residenza Cesena

Data di morte: 29/8/1944
Nazione di morte: Germania
Luogo di morte: Monaco di Baviera
Comune di morte: Monaco di Baviera
Provincia di morte:

Titolo di studioLicenza media superiore
Categoria professionaleCulto, professioni e arti liberali
Professione Maestro elementare

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Partigiano e deportato
Prima formazione nella Resistenza: 8/3/1944 - 16/4/1944
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Garibaldi Romagna 8ª
Motivo della deportazione: Lavoro
Luogo della deportazione: Germania
Condizione al momento della morte: Deportato
Agente della condanna: Altro
Agente della condanna: Tribunale di Salisburgo
Circostanza della morte: Eccidio
Descrizione della circostanza della morte: Catturato dai tedeschi nel corso del grande rastrellamento di aprile, fu inviato in Germania a lavorare come manovale. Giunto nell'Ennstal. dove fu impiegato come taglia boschi, tentò la fuga assieme a Remo Sottili, Goffredo Bonciani, Vasco Poggesi e Giuliano Spigoli. Ripresi, Pironi, Sottili e Spigoli furono condannati alla ghigliottina dal tribunale di Salisburgo.
Causa della morte: Decapitazione
Modalità dell'esecuzione Dopo un tentativo di fuga verso l’Italia, condotti a Monaco di Baviera nel giugno 1944, Pietro Pironi, Giuliano Spigoli e Remo Sottili furono decapitati il 29 agosto alle ore 17 senza processo.
Collegamenti:Eccidio di Monaco di Baviera, comune di Monaco di Baviera (). 29/8/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere: Remo Sottili |

BIBLIOGRAFIA

  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, p. 297

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a fidanzata Marisa, scritta in data 29-08-1944
Località di stesura: Monaco di Baviera
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena - Forli

Indirizzo web:
http://www.criad.unibo.it/isr-forlicesena/

Collocazione archivistica:
fondo 8a Brigata Garibaldi, fasc. Pietro Pironi


» Leggi
Lettera a zio Armando, scritta in data 29-08-1944
Località di stesura: Monaco di Baviera
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena - Forli

Indirizzo web:
http://www.criad.unibo.it/isr-forlicesena/

Collocazione archivistica:
fondo 8a Brigata Garibaldi, fasc. Pietro Pironi


INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI