Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Pietro Gatti



PRESENTAZIONE

La foto ritrae Pietro Gatti. Di anni 45. Nato il 20 dicembre 1899 a Santa Cristina e Bissione, in provincia di Pavia. Sposato. Di professione operaio specializzato. Dopo l’8 settembre inizia a svolgere attività di propaganda antifascista allo stabilimento pavese della Vittorio Necchi, presso il quale lavora. Circa un anno dopo, il 5 settembre 1944, è arrestato da alcuni militi della Guardia nazionale repubblicana (GNR).Trasferito alle carceri di San Vittore (a Milano) il 20 di settembre, è immediatamente inviato al lager di Bolzano. Inviato a Dachau il 5 ottobre, vi giungerà il 9 dello stesso mese. Si spegnerà nel campo di concentramento il 16 marzo 1945.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 45 anni
Genere Maschio
Stato civileConiugato
Data di nascita 20/12/1899
Luogo di nascita Santa Cristina e Bissone
Provincia di nascita Pavia

Data di morte: 16/3/1945
Nazione di morte: Germania
Luogo di morte: Lager di Dachau

Categoria professionaleOperai
Professione Operaio Operaio specializzato presso la ditta Vittorio Necchi di Pavia.

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Deportato
Motivo della deportazione: Attività antifascista
Luogo della deportazione: Lager di Bolzano e poi Lager di Dachau
Condizione al momento della morte: Deportato
Descrizione della circostanza della morte: Arrestato dalla GNR per la sua propaganda antifascista il 5 settembre 1944, il giorno 20 è trasferito al carcere milanese di San Vittore e da lì parte immediatamente alla volta di Bolzano. Il 9 ottobre 1944 è deportato a Dachau, dove si spegnerà il 16 marzo 1945.

BIBLIOGRAFIA

  • Maria Antonietta Arrigoni - Marco Savini Dizionario biografico della deportazione pavese, Milano, Edizioni Unicopli, 2005, pp. 126-127
  • Mario Avagliano - Marco Palmieri Voci dai lager. Diari e lettere di deportati politici italiani 1943-1945, Torino, Einaudi, 2012, p. 172
  • Giulio Guderzo L’altra guerra, Bologna, Il Mulino, 2002, pp. 232-233
  • Dario Venegoni Uomini, donne e bambini nel lager di Bolzano, Milano, Fondazione Memoria della Deportazione, 2004, p. 197

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Moglie Lina, scritta in data 04-10-1944
Località di stesura: Lager di Bolzano
Stato del documento: autografo

La lettera è conservata presso:
Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Pavia

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/pavia


INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI