Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Jacopo Dentici



PRESENTAZIONE

La foto ritrae Jacopo Dentici. Il documento è in realtà una specie di cartolina. Sul retro vi sono alcune righe manoscritte con una penna nera, tra le quali sono annotati anche luogo e data di nascita e di morte di Dentici stesso. Di anni 18. Nato l’11 settembre 1926 in Brasile, a Rio Grande. Dopo la sua nascita la sua famiglia rimpatria dal Sudamerica e si stabilisce a Voghera (PV). Jacopo studia al liceo Grattoni, ma grazie alla sua straordinaria intelligenza si iscrive alla Facoltà di Fisica dell’Università di Milano a soli 17 anni. Tra il 25 luglio 1943 ed il giorno dell’armistizio si avvicina al Fronte della Gioventù e fa la conoscenza di Ferruccio Parri, che in quel periodo risiede in città, a pochi passi dall’abitazione dei Dentici. Dopo l’8 settembre Jacopo si unisce ai Gap del Comando Piazza di Voghera, occupandosi del rifornimento di armi e del trasporto in montagna dei prigionieri alleati fuggiti dai campi di prigionia. Segnalato dall’Ufficio politico investigativo (U.P.I.) come elemento pericoloso, nel giugno 1944 si trasferisce a Milano e lo stesso Parri lo chiama a far parte della sua segreteria, presso il Comando Generale del CVL (Corpo volontari della libertà), situato in viale Bianca Maria, n. 45. Proprio qui, il 7 novembre, Dentici viene sorpreso da alcuni elementi della Legione Muti, mentre tenta di recuperare e nascondere alcuni importantissimi documenti. Arrestato, è immediatamente rinchiuso nella caserma Salinas, dove subisce interrogatori e torture da parte delle SS. Trasferito nelle carceri di San Vittore, il 16 gennaio 1945 è tradotto nel Lager di Bolzano e vi resta per circa due settimane. Il 1º febbraio è deportato a Mauthausen. Poco dopo il suo arrivo (4 febbraio), viene smistato al sottocampo di Gusen II, dove rimane fino alla sua morte, che avviene nel marzo successivo. Nel novembre 1946 l’Università degli studi di Milano gli conferisce la laurea "ad honorem" in Fisica.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 18 anni
Genere Maschio
Data di nascita 11/9/1926
Luogo di nascita Rio Grande
Provincia di nascita
Nazione di nascita Brasile

Data di morte: /3/1945
Nazione di morte: Austria
Luogo di morte: Sottocampo di Gusen II, Lager di Mauthausen

Titolo di studioStudi universitari. Iscritto alla facoltà di Fisica dell'Università degli Studi di Milano
Categoria professionaleCondizioni non professionali
Professione Studente universitario

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Partigiano e deportato
Prima formazione nella Resistenza: settembre 1943 - giugno 1944
Tipo di reparto: Comando
Nome del reparto: Comando Piazza di Voghera
Grado conseguito: Partigiano dei Gruppi di Azione patriottica (GAP)
Seconda formazione nella Resistenza: giugno 1944 -
Tipo di reparto: Comando
Nome del reparto: Comando Generale del CVL (Corpo volontari della libertà)
Grado conseguito: Membro della Segreteria di Ferruccio Parri
Motivo della deportazione: Attività antifascista
Luogo della deportazione: Bolzano, poi Mauthausen, infine sottocampo di Gusen II
Condizione al momento della morte: Deportato
Descrizione della circostanza della morte: Arrestato a Milano il 7 novembre 1944 da elementi della legione Muti, è rinchiuso a San Vittore ed interrogato a più riprese. Il 16 gennaio 1945 è deportato a Bolzano. Il 1° febbraio è inviato a Mauthausen, quindi trasferito al sottocampo di Gusen II, dove si spegne nel marzo successivo.

BIBLIOGRAFIA

  • Jacopo Dentici in "La Provincia pavese", Pavia, 28 dicembre 1945
  • I nostri caduti. Commemorazione al P.d’A. in "La Provincia pavese", Pavia, 22 novembre 1945
  • I nostri caduti. Nino Scapolla, Jacopo Dentici in "L'Italia libera", Milano, 7 novembre 1945
  • Un anno fa: Jacopo Dentici in "Corriere d'informazione", Milano, 7 novembre 1945
  • A.N.P.I. di Voghera (a cura di) 1946-2006. 60º della Repubblica (opuscolo), Voghera, 2006
  • Maria Antonietta Arrigoni - Marco Savini Dizionario biografico della deportazione pavese, Milano, Edizioni Unicopli, 2005, pp. 117-118
  • Mario Avagliano - Marco Palmieri Voci dai lager. Diari e lettere di deportati politici italiani 1943-1945, Torino, Einaudi, 2012, p. 231
  • Riccardo Dagradi Jacopo Dentici. Rio Grande 11-11-1926, Gusen (Mathausen) 9-3-1945 in "Corriere della provincia di Pavia", Pavia, 15 novembre 1945
  • Giulio Guderzo L’altra guerra, Bologna, Il Mulino, 2002, pp. 79 e 734
  • Dario Venegoni Uomini, donne e bambini nel lager di Bolzano, Milano, Fondazione Memoria della Deportazione, 2004, p. 163

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Sorella,
Località di stesura: Lager di Bolzano
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: fotocopia cartacea

La lettera è conservata presso:
Istituto pavese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea - Pavia

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/pavia

Note al documento:
Sul retro della lettera vi sono altre parole, che sembrano appartenere ad un altro messaggio di Jacopo Dentici.

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI