Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Domenico Rasi



PRESENTAZIONE

L’immagine riproduce un primo piano di Domenico Rasi. Di anni 20, studente in Architettura all’Università di Firenze, celibe. Nato a Cesena il 9 dicembre 1924, quarto di cinque figli, militare dell’8º Reggimento bersaglieri di stanza a Gabicce Monte, è stato riconosciuto partigiano della 29º brigata gap con ciclo operativo dal 20 al 24 giugno 1944. Secondo le dichiarazioni rilasciate nel dopoguerra da Carlo Cortesi, commilitone di Rasi, i due giovani si erano accordati con altri due bersaglieri, Vanzio Spinelli e Fontana Ippolito, per unirsi ai partigiani l’11 giugno 1944 e portare con sé i mortai dei quali erano a guardia insieme ai relativi armamenti personali. Lo stesso giorno, in seguito a una delazione di due commilitoni erano stati colti in fragranza di reato, arrestati e condotti al Castello di Cattolica. I quattro giovani trascorsero la notte tra interrogatori, violenze e minacce di morte. Anche i giorni successivi furono sottoposti a interrogatori e a un regime alimentare di pane e acqua. Data l’inutilità del trattamento, i fascisti rimisero i quattro giovani, accusati di disfattismo nelle forze armate, intelligenza con il nemico e propaganda sovversiva, al giudizio del tribunale di guerra tedesco. Le accuse furono avvallate dalla testimonianza dei due delatori ai quali era stata promessa una promozione di grado. Il tribunale sentenziò la pena di morte per Rasi e Spinelli, due anni e sei mesi di lavori forzati in Germania per Fontana e un anno per Cortesi. Rasi e Spinelli furono fucilati il 24 giugno 1944. I componenti del plotone d’esecuzione furono scelti dallo stesso maggiore fascista che aveva consegnato i giovani al tribunale tedesco.

Autore della presentazione: Enrica Cavina

DATI ANAGRAFICI

Età 19 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 9/12/1924
Luogo di nascita Cesena
Provincia di nascita Forli'-Cesena
Residenza Cesena

Data di morte: 24/6/1944
Luogo di morte: Cimitero di Cattolica
Comune di morte: Cattolica
Provincia di morte: Rimini
Regione di morte:Emilia Romagna

Titolo di studioStudi universitari. Studente in Architettura all’Università di Firenze
Categoria professionaleEsercito, marina, aereonautica e altri corpi armati dello stato e di enti pubblici (esclusi gli ufficiali)
Professione Bersagliere
Reparto RSI8° Reggimento bersaglieri, Fanteria
Grado RSIbersagliere

Appartenenza politicaComunista

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: 20/6/1944 - 24/06/1944
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata GAP 29ª
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Sentenza di un tribunale. Tribunale di guerra tedesco
Esecuzione:Nazifascista
Circostanza della morte: Eccidio
Descrizione della circostanza della morte: Arrestati l’11 giugno 1944 in seguito a delazione di un commilitone, Domenico Rasi e Vanzio Spinelli furono interrogati e picchiati fino alla condanna a morte stabilita dal tribunale tedesco.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Il 24 giugno 1944, in esecuzione della sentenza di morte emessa dal Tribunale militare tedesco, furono fucilati da un plotone fascista a Cattolica (Rimini) i partigiani Vanzio Spinelli e Domenico Rasi.
Collegamenti:Eccidio di Cimitero di Cattolica, comune di Cattolica (Rimini). 24/6/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere: Vanzio Spinelli |

BIBLIOGRAFIA

  • In memoria di Domenico Rasi e Vanzio Spinelli, Cesena, Tipografia Gianni, 1945

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a amico Toni, scritta in data 21-06-1944
Località di stesura: Cattolica
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: copia a stampa

La lettera è conservata presso:
Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena - Forli

Indirizzo web:
http://www.criad.unibo.it/isr-forlicesena/

Collocazione archivistica:
fondo 8a Brigata Garibaldi, fasc. Domenico Rasi-Vanzio Spinelli

Collocazione bibliografica:
In memoria di Domenico Rasi e Vanzio Spinelli, Cesena, Tipografia Gianni, 1945, pp. 5-7.


» Leggi
Lettera a genitori, scritta in data 24-06-1944
Località di stesura: Cattolica
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: fotocopia cartacea

La lettera è conservata presso:
Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena - Forli

Indirizzo web:
http://www.criad.unibo.it/isr-forlicesena/

Collocazione archivistica:
fondo 8a Brigata Garibaldi, fasc. Domenico Rasi-Vanzio Spinelli


INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI