Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Ezio Cacciatori



PRESENTAZIONE

Nessuna foto per ora disponibile Di anni 63. Nato il 29 maggio 1881 a Ferrara. Di professione sarto. Risiede a Lugano fino al 1940, quando rientra in Italia per non perdere la cittadinanza e si stabilisce a Cengio (in provincia di Savona). Arrestato alle prime ore del 27 luglio 1944 mentre si trova nella sua abitazione, viene rinchiuso nel penitenziario di Sant’Agostino, a Savona. Trasferito prima nelle carceri Marassi (a Genova) e poi in quelle di San Vittore (a Milano), l’11 settembre 1944 è deportato nel campo di concentramento di Bolzano. Meno di un mese dopo, il 5 ottobre, è inviato al lager di Dachau, dove giunge il giorno 9; qui Ezio Cacciatori si spegne, in data 12 gennaio 1945.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 63 anni
Genere Maschio
Stato civileConiugato
Data di nascita 29/5/1881
Luogo di nascita Ferrara
Residenza Cengio (SV)

Data di morte: 12/1/1945
Nazione di morte: Germania
Luogo di morte: Lager di Dachau

Categoria professionaleOperai
Professione Sarto

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Deportato
Luogo della deportazione: Lager di Bolzano, poi Lager di Dachau
Condizione al momento della morte: Deportato
Descrizione della circostanza della morte: Arrestato alle prime ore del 27 luglio 1944 mentre si trova nella sua abitazione, viene rinchiuso nel penitenziario di Sant’Agostino, a Savona. Trasferito nelle carceri Marassi (a Genova) prima e San Vittore (a Milano) poi, l’11 settembre 1944 è deportato nel lager di Bolzano. Inviato a Dachau il 5 ottobre, vi giunge il 9. Qui morirà il 12 gennaio 1945.

BIBLIOGRAFIA

  • Mario Avagliano - Marco Palmieri Voci dai lager. Diari e lettere di deportati politici italiani 1943-1945, Torino, Einaudi, 2012, p. 81
  • Universita degli studi [Torino]: Dipartimento di storia Il libro dei deportati / ricerca del Dipartimento di storia dell’Universita di Torino diretta da Brunello Mantelli e Nicola Tranfaglia; promossa da ANED, Associazione nazionale ex deportati, Milano, Mursia, 2009, p. 433

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a sorella, scritta in data 29-09-1944
Località di stesura: Campo di concentramento di Bolzano
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: copia fotostatica
La lettera è conservata presso: A.N.E.D. Sesto San Giovanni (MI),

Collocazione archivistica:
Fondo Giuseppe Valota, fascicolo Cacciatori Ezio

Note al documento:
Questa è l'ultima di una serie di 6 lettere scritte da Ezio Cacciatori nei giorni di permanenza al lager di Bolzano (11- settembre-5 ottobre 1944).

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI

Nessuna informazione reperibile in altre banche dati. Segnala eventuali ulteriori informazioni