Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Aureliano Galeazzo (Michel)



PRESENTAZIONE

La foto ritrae Aurealiano Galeazzo. Di anni 16. Nato il 12 ottobre 1928 ad Acqui (AL). Residente a Genova. Iscritto al liceo Doria, viene espulso per aver manifestato le sue idee antifasciste alla presenza di un professore. Convocato dal questore Veneziani, viene obbligato ad entrare nelle Fiamme Bianche. Il 2 luglio 1944 tuttavia fugge e si collega coi partigiani della brigata Garibaldi "Oreste", inquadrata nella divisione Pinan Cichero. Colpito dai rastrellamenti, nel dicembre del 1944 il reparto si rifugia nei pressi di Volpara (frazione di Albera Ligure, nella parte meridionale della provincia di Alessandria). Nel primo pomeriggio del giorno 23 Aureliano Galeazzo si reca in paese, dove scorge una pattuglia di tedeschi in azione di rastrellamento. Uscito allo scoperto per avvisare i compagni, viene ucciso nello scontro a fuoco che segue. Dopo la liberazione, alla sua memoria è stata conferita la medaglia d’oro al valor militare con la seguente motivazione: "Giovane studente animato dalla fiamma del sacro amore di Patria, abbandonava i banchi della scuola per divenire combattente della libertà. Ferito una prima volta in uno scontro con i nazifascisti rifiutava ogni soccorso per non distogliere i compagni dalla lotta e non appena le condizioni delle sue piaghe, non ancora completamente rimarginate, glielo permisero, spinto da giovanile entusiasmo, tornava al suo posto di combattimento. Durante una operazione di rastrellamento, avendo il nemico accerchiata la località ove era raccolto un nucleo di partigiani, conscio del sacrificio cui andava incontro, si scagliava da solo sparando con irruenza contro l’avversario per trattenerlo col suo epico impeto e dare l’allarme ai compagni dello incombente pericolo. Nel sublime gesto di eroica generosità, cadeva crivellato di colpi, ma il suo olocausto non fu vano perché salvò da sicura morte tutti i compagni che poterono sventare la sorpresa nemica. Fulgido esempio di eroismo, cosciente sprezzo del pericolo e sublime altruismo. Volpara, 23 dicembre 1944. "

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 16 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 12/10/1928
Luogo di nascita Acqui
Provincia di nascita Alessandria
Residenza Genova

Data di morte: 23/12/1944
Luogo di morte: Volpara
Comune di morte: Albera Ligure
Provincia di morte: Alessandria
Regione di morte:Piemonte

Titolo di studioLicenza media inferiore. Iscritto al Liceo Doria
Categoria professionaleCondizioni non professionali
Professione Studente

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Nome di battaglia: Michel
Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: 2/7/1944 - 23/12/1944
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Garibaldi Oreste, della Divisione Garibaldi Pinan Cichero
Condizione al momento della morte: Combattente
Descrizione della circostanza della morte: Rifugiatosi con il suo reparto in una cascina poco sopra la frazione di Volpara (Albera Ligure, AL), il 23 dicembre 1944 Aureliano Galeazzo si reca in paese, dove scorge una pattuglia di tedeschi in azione di rastrellamento. Uscito allo scoperto per avvisare i compagni, viene ucciso nello scontro a fuoco che segue. L’eco del combattimento riesce comunque a mettere sull’avviso i partigiani, che hanno così modo di mettersi in salvo.
Riconoscimenti:militare: Medaglia d'oro assegnata in data 23/4/1947

BIBLIOGRAFIA

  • Aureliano Galeazzo: uno studente nella Resistenza, Alessandria, Amministrazione provinciale di Alessandria, 1975
  • Aurelio Ferrando Scrivia La breve storia di un eroe della Resistenza: Aureliano Galeazzo - Miscel - Medaglia d’oro al Valor militare in "Notiziario A.N.P.I. Alessandria", Alessandria, febbraio 1978, p. 2
  • Franco Gimelli - Paolo Battifora (a cura di) Dizionario della Resistenza in Liguria, Genova, De Ferrari, 2008 , pp. 159-160

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a genitori, scritta in data 18-09-1944
Stato del documento: copia



Collocazione bibliografica:
Aureliano Galeazzo: uno studente nella Resistenza, Alessandria, Amministrazione provinciale di Alessandria, 1975

Note al documento:
Copia dattiloscritta del documento è conservata presso l'archivio dell'Insmli, nel fondo Malvezzi Piero - Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea (b. 3, fasc. 5).

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI