Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Antonio Guerriero (Bill)



PRESENTAZIONE

La foto ritrae Antonio Guerriero. Di anni 21. Nato l’11 aprile 1923 a Torino. Residente a Fossano (CN) con la famiglia. Arruolato nell’esercito come allievo ufficiale, dopo l’8 settembre ritorna a Fossano e si unisce alle bande partigiane della Valle Stura. Divenuto comandante di una squadra della 1ª Divisione GL (Giustizia e Libertà), nel maggio 1944 la sua formazione è travolta dai rastrellamenti e disgregata. Spostatosi in Val Pesio, assume il comando di un distaccamento della 3ª Divisione Alpi, appartenente al Gruppo divisioni R di controspionaggio. L’11 novembre è inviato dai suoi superiori a Chiusa Pesio (CN) per verificare la presenza di truppe germaniche in paese. Coinvolto in uno scontro a fuoco, rimane senza munizioni e viene catturato. Il giorno successivo viene condotto in località Mortè e fucilato con un compagno di lotta. Il 6 marzo 1950 alla memoria di Antonio Guerriero sono state assegnate la medaglia d’argento e la medaglia di bronzo al valor militare.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Delibera di partigiano combattente 3700
Età 21 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 11/4/1923
Luogo di nascita Torino
Residenza Fossano (CN)

Data di morte: 12/11/1944
Luogo di morte: Mortè
Comune di morte: Chiusa di Pesio
Provincia di morte: Cuneo
Regione di morte:Piemonte

Categoria professionaleCondizioni non professionali
Professione Studente
Appartenenza alle Forze armateEsercito
Arma Fanteria
GradoAllievo ufficiale

Appartenenza politicaMonarchico

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Nome di battaglia: Bill
Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: 15/2/1944 - 15/5/1944
Tipo di reparto: Divisione
Nome del reparto: Divisione GL 1ª
Grado conseguito: Comandante di squadra
Seconda formazione nella Resistenza: 15/5/1944 - 12/11/1944
Tipo di reparto: Divisione
Nome del reparto: Divisione Alpi 3ª, nel Gruppo Divisioni R. di Controspionaggio
Grado conseguito: Comandante di distaccamento
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Decisione di un comando militare
Tipo di esecuzione: Nazista
Circostanza della morte: Eccidio
Descrizione della circostanza della morte: Incaricato dai superiori di recarsi a Chiusa di Pesio (CN) per accertarsi della presenza dei tedeschi, viene coinvolto in uno scontro a fuoco e, rimasto senza munizioni, catturato dai nazisti. Il giorno successivo viene fucilato in località Mortè assieme ad un compagno.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Catturati l’11 novembre 1944 a Chiusa Pesio, Antonio Guerriero e Michele Molineris vengono fucilati dai tedeschi il giorno seguente a Mortè (fraz. di Chiusa di Pesio).
Riconoscimenti:militare: Medaglia d'argento assegnata in data 6/3/1950
militare: Medaglia di bronzo assegnata in data 6/3/1950
Collegamenti:Eccidio di Mortè , comune di Chiusa di Pesio . 12/11/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere:

BIBLIOGRAFIA

  • La Resistenza a Fossano, Fossano (CN), ANPI di Fossano, 1975, pp. 24, 40-42
  • I nostri martiri. Antonio Guerriero in "Il Cavour", Torino, 3 febbraio 1946

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Madre,
Stato del documento: copia

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Corpo volontari della libertà, b. 166, fasc. 538

Collocazione bibliografica:
I nostri martiri. Antonio Guerriero, Il Cavour, Torino, 3 febbraio 1946

Note al documento:
All'interno dell'articolo "I nostri martiri. Antonio Guerriero" (Il Cavour, Torino, 3 febbraio 1946) è spiegato che il partigiano scrisse queste parole appena raggiunta la montagna, in una lettera indirizzata alla madre (che rappresenta perciò il suo testamento spirituale). Non si conosce purtroppo l'esatta collocazione del documento autografo integrale.

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI