Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Giuseppe Borea



PRESENTAZIONE

Nessuna foto per ora disponibile
Nessuna presentazione per ora redatta

DATI ANAGRAFICI

Età 34 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 4/7/1910
Luogo di nascita Piacenza

Data di morte: 9/2/1945
Luogo di morte: Cimitero di Piacenza
Comune di morte: Piacenza
Regione di morte:Emilia Romagna

Categoria professionaleCulto, professioni e arti liberali
Professione Sacerdote Parroco di Obolo in Val d'Arda (Piacenza).

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Grado conseguito: Cappellano
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Sentenza di un tribunale. Tribunale straordinario provinciale di Piacenza.
Esecuzione:Fascista
Descrizione della circostanza della morte: Catturato dai fascisti il 27 gennaio 1945, viene immediatamente incarcerato a Piacenza. Processato e condannato sommariamente a morte, nei giorni trascorsi in prigione è costretto a subire numerose torture. La sera del 9 febbraio verrà fucilato al cimitero cittadino.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Incarcerato a Piacenza e condannato a morte dal tribunale fascista, la sera del 9 febbraio 1945 Don Giuseppe Borea viene condotto al cimitero di Piacenza e fucilato.

BIBLIOGRAFIA

  • Ah, questi preti! Don Borea in "Rabarbaro", Roma, 27 aprile 1947
  • Enzo Collotti - Renato Sandri - Frediano Sassi (a cura di) Dizionario della Resistenza, Torino, Einaudi, 2001, vol. I p. 319
  • Giuseppe Prati La Resistenza in Val d’Arda, Piacenza, Casa editrice Vicolo del Pavone, 1994

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera
Località di stesura: Carceri di Piacenza
Stato del documento: copia

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Corpo volontari della libertà, b. 164, fasc. 528b

Collocazione bibliografica:
Ah questi preti! Don Borea, in Rabarbaro, Roma, 27 aprile 1947

Note al documento:
Il testo qui pubblicato è un estratto dell'ultima lettera scritta da Don Giuseppe Borea dalle carceri di Piacenza. Al momento non si conosce il luogo in cui è conservato l'originale autografo, né si ha notizia del testo integrale del messaggio.

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI