Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Pierino Turrini (Ivan)



PRESENTAZIONE

L’immagine riproduce un primo piano di Pierino Turrini ed è tratta dal data base "Museo virtuale della Certosa di Bologna" Di anni 22, operaio tornitore, celibe. Nato il 2 agosto 1922 ad Anzola Emilia (Bologna) e residente a Rocca Novella (Bologna). Il 10 giugno 1942 si arruolò nella marina militare prestando servizio a Venezia. Dopo l’8 settembre 1943 decise di rientrare a casa e di non rispondere ai richiami della RSI. Nel dicembre 1943 entrò nel battaglione «Tarzan» della 7º Brigata GAP operativo nella zona di Anzola. La fidanzata Iole Veronesi ricorda che nella primavera del 1944 Pierino e altri giovani del luogo accettarono di farsi ingaggiare dai tedeschi come sorveglianti della strada ferrata per un compenso di £ 500 mensili. Quando i giovani furono dotati di fucili, passarono tutte le armi alle formazioni partigiane. Il 3 dicembre 1944 Iole lo informò che attendevano un bambino. Due giorni dopo, Pierino fu catturato nel corso di un grande rastrellamento nazifascista condotto nella zona su indicazione di una spia. Insieme agli altri ostaggii fu trattenuto al comando tedesco in via Santa Chiara per duri interrogatori. Iole vi si recò inutilmente varie volte. Ricevette notizie del fidanzato da uno zio, anch’egli arrestato e poi rilasciato. Lo zio le consegnò l’ultimo messaggio di Pierino in cui riconosceva il figlio. Iole non ebbe più sue notizie. A guerra finita seppe che all’alba del 23 dicembre, un certo numero di partigiani di Anzola, Amola di Persicelo e di altri paesi vicini erano stati prelevati dai tedeschi da San Giovanni in Monte e avviati ad ignota destinazione. Nell’agosto 1945 il cadavere di Pierino fu identificato tra i corpi della strage di Sabbiuno.

Autore della presentazione: Enrica Cavina

DATI ANAGRAFICI

Età 22 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 2/8/1922
Luogo di nascita Anzola Emilia
Provincia di nascita Bologna
Residenza Rocca Novella (Bologna)

Data di morte: 23/12/1944
Luogo di morte: Sabbiuno di Paderno
Comune di morte: Bologna
Regione di morte:Emilia Romagna

Titolo di studioLicenza elementare
Categoria professionaleOperai
Professione Operaio Operaio tornitore.
Appartenenza alle Forze armateMarina
Località di servizioVenezia

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Nome di battaglia: Ivan
Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: 15/12/1943 - 31/12/1944
Condizione al momento della morte: Combattente
Circostanza della morte: Strage
Descrizione della circostanza della morte: Catturato nel grande rastrellamento del 5 dicembre 1944, Pierino Turrini fu incarcerato a San Giovanni in Monte (Bologna)
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Nel dicembre del 1944, a più riprese, furono incarcerati nelle prigioni di San Giovanni in Monte (Bologna) gruppi di partigiani e di antifascisti rastrellati nel corso di grandi operazioni attuate nella zona fra Anzola, Calderara di Reno e Amola di Piano dove avevano le basi un distaccamento della 7a Brigata Gap e della 63a brigata. Il 14 e il 23 dicembre i nazifascisti prelevano dal carcere alcuni di costoro (altri erano stati deportati oltre confine) e li conducono a Sabbiuno di Paderno per giustiziarli. Vengono fucilati in 58: Albano Alberghini, Roberto Alberghini, Gino Alberti, Augusto Baiesi, Felice Bagnoli, Goffredo Bandiera, Efrem Benati, Ernesto Bisi, Ivo Bonasoni, Nino Bonfiglioli, Valerio Bongiovanni, Francesco Bova Conti, Luigi Brenti, Emilio Bussolari, Sergio Casarini, Dino Cevenini, Albano Cocchi, Bruno Corazza, Gherardo Cotti, Mario Cotti, Aroldo Cristofori, Gaetano Dall'Olio, Dante Drusiani, Adolfo Fantini, Mario Ferrari, Renato Ferrari, Vincenzo Florini, Guido Forni, Ermes Fossi, Giancarlo Gabrielli, Umberto Galletti, Giovanni Gandolfi, Danilo Gazzani, Renato Gelati, Leo Kocker, Adolfo Magli, Alcide Manfredi, Olver Manfredi, Armando Martinelli, Giuseppe Martinelli, Rando Muratori, Dario Nadalini, Augusto Nanni, Tiziano Pedrini, Adelmo Piazzi, Emilio Rimondi, Dante Serra, Luciano Serra, Cesare Stoppazzini, Anselmo Strazzari, Vincenzo Toffano, Aldo Toselli, Dino Toselli, Pierino Turrini, Ettore Vanti, Elio Zambelli, Aldo Zanetti, Umberto Zucchini. In questo elenco non figurano Enrico Bazzani, Otello Bergonzini, Florino Manfredini e Renzo Sola
Collegamenti:Strage di Sabbiuno di Paderno, comune di Bologna (Bologna). 23/12/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere:

BIBLIOGRAFIA

  • Luciano Bergonzini La Resistenza a Bologna. Testimonianze e documaneti, Bologna, Istituto per la Storia di Bologna, 1980, pp. 717-719 e tavola fuori testo della lettera del condannato a morte
  • Alberto Preti Sabbiuno di Paderno. Dicembre 1944, Bologna, University Press Bologna, 1994

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a fidanzata Iole Veronesi, scritta in data 00-12-1944
Località di stesura: carceri di San Giovanni in Monte (Bologna)
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: foto da originale

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Raccolta Franzinelli/Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza 1943-1945

Collocazione bibliografica:
Luciano Bergonzini, La Resistenza a Bologna. Testimonianze e documaneti vol. V, Bologna, Istituto per la Storia di Bologna, 1980, tavola fuori testo della lettera del condannato a morte

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI