Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Renato Lavezzaro



PRESENTAZIONE

La foto ritrae Renato Lavezzaro, come scritto sotto l’immagine. Di anni 20. Nato il 28 giugno 1924 a Torino. Dopo l’armistizio si arruola nella brigata Ruggero Vitrani Partigiano, inquadrata nella 43ª divisione autonoma De Vitis. Catturato dai nazifascisti, è fucilato in largo Doglia (oggi largo Giachino) il 18 ottobre 1944, assieme a Salvatore Novelli e Arnaldo Zanotti, per rappresaglia alla morte dello squadrista Mario Argonauta, ucciso dai partigiani il giorno precedente in via Stradella.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 20 anni
Genere Maschio
Data di nascita 28/6/1924
Luogo di nascita Torino

Data di morte: 18/10/1944
Luogo di morte: Largo Doglia (oggi Largo Giachino) . C'è memoria epigrafica
Comune di morte: Torino
Regione di morte:Piemonte


ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Partigiano
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Ruggero Vitrani, 43ª Div. autonoma De Vitis
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Decisione di un comando militare
Circostanza della morte: Eccidio
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Il 18 ottobre 1944 i partigiani Lavezzaro Renato, Novelli Salvatore e Zanotti Arnaldo, prigionieri a Torino, sono fucilati in largo Doglia per rappresaglia alla morte di Mario Argonauta, uno squadrista ucciso il giorno precedente durante un attentato partigiano in via Stradella.
Collegamenti:Eccidio di Largo Doglia (oggi Largo Giachino), comune di Torino. 18/10/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere:

BIBLIOGRAFIA

  • Nicola Adducci - Luciano Boccalatte - Giuliana Minute Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Torino, Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea, 2003, p. 101

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Moglie, scritta in data 18-10-1944
Stato del documento: autografo


La lettera è conservata presso: Carte private di Giorgio Perona,

Note al documento:
L'archivio Insmli conserva copia digitale del documento nel fondo "Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italian - Raccolta Insmli 2007". In calce, una mano diversa da quella del condannato ha annotato "Lettera di Lavezzaro Renato alla moglie".

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI