Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Secondo Brignolo (Dino)



PRESENTAZIONE

Foto di Secondo Brignolo con l’uniforme da marinaio. Di anni 20. Nato il 17 luglio 1923 a Villafranca d’Asti; residente a Torino. Di professione apprendista meccanico. Dopo l’armistizio entra a far parte del movimento di liberazione, combattendo nelle fila della 4ª Brigata Garibaldi Sforzini con il nome di battaglia di "Dino". Catturato dai nazifascisti il 31 gennaio 1944, viene incarcerato a Torino. Dopo un mese e mezzo di interrogatori e torture, il 16 marzo viene prelevato dalla cella e condotto al Poligono di tiro nazionale del Martinetto, dove viene fucilato.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 20 anni
Genere Maschio
Data di nascita 17/7/1923
Luogo di nascita Villafranca
Provincia di nascita Asti
Residenza Torino

Data di morte: 16/3/1944
Luogo di morte: Poligono di tiro del Martinetto . C'è memoria epigrafica
Comune di morte: Torino
Regione di morte:Piemonte

Categoria professionaleOperai
Professione Apprendista Apprendista meccanico.
Appartenenza alle Forze armateMarina

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Nome di battaglia: Dino
Tipologia del condannato:Partigiano
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Garibaldi Sforzini 4ª
Condizione al momento della morte: Combattente
Descrizione della circostanza della morte: Catturato il 31 gennaio 1944 a Torino, Secondo Brignolo viene incarcerato nel capoluogo piemontese. Dopo circa un mese e mezzo di interrogatori e torture, viene prelevato dalla sua cella e condotto al poligono di tiro del Martinetto per essere giustiziato.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Fucilato il 15 marzo 1944 al poligono di tiro nazionale del Martinetto.

BIBLIOGRAFIA

  • Nicola Adducci - Luciano Boccalatte - Giuliana Minute Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Torino, Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea, 2003, p. 160

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Madre, scritta in data 16-03-1944
Località di stesura: Torino
Stato del documento: autografo


La lettera è conservata presso: Carte private di Oscar Cavaliere,

Note al documento:
La lettera è scritta sulla copertina del volumetto "Salva l'anima tua. Riflessioni e preghiere per la confessione e la comunione pasquale e i giorni delle sante missioni". Assieme ad un altro libretto, esso fu consegnato ai genitori di Secondo Brignolo dal cappellano delle Carceri Nuove Padre Ruggero, che prestò assistenza spirituale al condannato negli istanti precedenti alla fucilazione.

» Leggi
Lettera a Genitori, scritta in data 16-03-1944
Località di stesura: Torino
Stato del documento: autografo


La lettera è conservata presso: Carte private di Oscar Cavaliere,

Note al documento:
La data della lettera è riportata sul retro del biglietto postale su cui è scritta, insieme all'indirizzo del destinatario. In precedenza nella banca dati era inserita una trascrizione a mano dell'originale, conservata nel Fondo Grosa (b. B FG 13) dell'Archivio dell'Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea (Torino).

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI