Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Luigi Achille Riva (Foce)



PRESENTAZIONE

Nessuna foto per ora disponibile Di anni 23. Nato il 30 agosto 1921 a Genova. Di professione panettiere. Arruolato nel regio esercito italiano, partecipa alla campagna di Russia. Rimpatriato, è aggregato al 59º reggimento fanteria di stanza a Torino. Dopo l’armistizio, sfugge ai tedeschi e ritorna a Genova, dove si collega col movimento partigiano della zona di Foce-Val Bisagno. Nel giugno del 1944 si sposta in montagna ed entra a far parte della brigata Jori. Tornato in città nei primi giorni del 1945, trova rifugio a San Fruttuoso, ma viene tradito dagli stessi che gli hanno offerto ospitalità. Arrestato nella notte tra il 10 e l’11 gennaio da alcuni elementi della X Mas, Luigi Achille Riva viene tradotto nella caserma dei "Risoluti" per essere interrogato. Trasferito nelle prigioni della questura, il 29 gennaio viene processato e condannato a morte dal tribunale militare straordinario, riunitosi al Palazzo Ducale. Il mattino del 1º febbraio viene prelevato dalla cella e condotto a Forte Castellaccio assieme a Sabatino Di Nello (Pietro Silvesti), Federico Vinelli (Ala-Seri), Alfredo Formenti (Brodo), Piero Pinetti (Boris) e Angelo Gazzo (Falco). Qui, sotto il vecchio ponte levatoio del bastione, i 6 partigiani vengono fucilati da un plotone composto da militi delle Brigate Nere.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 23 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 30/8/1921
Luogo di nascita Genova

Data di morte: 1/2/1945
Luogo di morte: Forte Castellaccio di Genova-Righi . C'è memoria epigrafica
Comune di morte: Genova
Regione di morte:Liguria

Categoria professionaleOperai
Professione Panettiere
Appartenenza alle Forze armateEsercito
Arma Fanteria
Reparto tiburio 59° Reggimento

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Nome di battaglia: Foce
Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: giugno 1944 - 29/1/1945
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Jori
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Sentenza di un tribunale. Tribunale militare straordinario di Genova - Sentenza emessa in data 29/1/1945.
Esecuzione:Fascista
Circostanza della morte: Strage
Descrizione della circostanza della morte: Tradito dagli stessi che lo avevano ospitato promettendogli rifugio, è arrestato a San Fruttuoso dalla X Mas, all'inizio del mese di gennaio 1945 (tra il 10 e l'11). Il 29 è processato al Palazzo Ducale di Genova, e condannato a morte.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione All’alba del 1° Febbraio Sabatino Di Nello (Pietro Silvesti), Vinelli Federico (Ala-Seri), Luigi Achille Riva (Foce), Alfredo Formenti (Brodo), Piero Pinetti (Boris), Angelo Gazzo (Falco), condannati a morte rinchiusi nella IV sezione del carcere di Marassi (Genova), vengono prelevati dalle celle e caricati su alcuni automezzi che li conducono verso l’entroterra, fino a Forte Castellaccio. Qui, sotto il vecchio ponte levatoio, le Brigate Nere posizionano i 6 condannati (ciascuno su una sedia) e li fucilano alla schiena.
Collegamenti:Strage di Forte Castellaccio di Genova-Righi, comune di Genova (Genova). 1/2/1945
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere: Alfredo Formenti | Pietro Pinetti | Federico Vinelli |

BIBLIOGRAFIA

  • Mirco Bottero (a cura di) Memoria nella pietra. Monumenti alla Resistenza ligure, Genova, Istituto storico della Resistenza in Liguria, 1996, p. 96
  • Mimmo Franzinelli (a cura di) Ultime lettere dei condannati a morte e di deportati della Resistenza. 1943-1945, Milano, Mondadori, 2005, p. 209
  • Franco Gimelli - Paolo Battifora (a cura di) Dizionario della Resistenza in Liguria, Genova, De Ferrari, 2008 , pp. 99 e 300

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Padre, Madre, zie e zii, scritta in data 29-01-1945
Località di stesura: Genova
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 9 fasc. 23


INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI