Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Novello Bianchi



PRESENTAZIONE

L’archivio Insmli conserva una copia digitale della foto nel Fondo Raccolta Franzinelli/Ultime lettere di condannati a morte e deportati della Resistenza  1943-1945. Nato a Villadossola il 24 novembre 1919, fucilato a Novara il 25 dicembre 1943. Operaio, nell’autunno del 1943 entra a far parte del gruppo di operai armati organizzatosi nelle fabbriche di Villadossola sotto la direzione del comunista Redimisto Fabbri. Combatte nell’insurrezione del paese dell’8-11 novembre 1943 (iniziata con l’attacco al presidio tedesco di Antronapiana, proseguita con la controffensiva dei nazifascisti che per due giorni assediano la cittadina, riconquistata infine grazie all’appoggio dell’artiglieria e dell’aviazione tedesca) ed è in seguito arrestato nella propria abitazione di Villadossola il 24 novembre 1943 da militari tedeschi guidati da fascisti locali. Tradotto nelle carceri del Castello di Novara, viene fucilato il 25 dicembre 1943 al poligono di tiro di Novara, con Franco Balzani.

Autore della presentazione: Mauro Begozzi

DATI ANAGRAFICI

Età 24 anni
Genere Maschio
Data di nascita 24/11/1919
Luogo di nascita Villadossola
Provincia di nascita Novara
Residenza Novara

Data di morte: 25/12/1943
Luogo di morte: Poligono di tiro di Novara
Comune di morte: Novara
Regione di morte:Piemonte

Titolo di studioLicenza elementare
Categoria professionaleOperai
Professione Operaio

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Decisione di un comando militare
Circostanza della morte: Eccidio
Descrizione della circostanza della morte: Dopo l’insurrezione dell’8-9 e 10 novembre a Villadossola, a cui prende parte insieme ai compagni di fabbrica, Novello Bianchi è catturato dai nazifascisti ed incarcerato a Novara (24 novembre 1943). Un mese dopo, a natale, è condotto al Poligono di tiro cittadino per essere fucilato.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Il giorno di Natale del 1943, Franco Balzani e Novello Bianchi, detenuti nelle carceri di Novara, sono trasportati al Poligono di tiro cittadino e fucilati senza processo.
Collegamenti:Eccidio di Poligono di tiro di Novara, comune di Novara (Novara). 25/12/1943
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere:

BIBLIOGRAFIA

  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, p. 44
  • Antonino Repaci - Carlenrico Navone Dio e popolo: antologia del Risorgimento e della Resistenza, Torino, Bottega d'Erasmo, 1961, (pubblicato come "anonimo Novello")
  • COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

    » Leggi
    Lettera a Madre, scritta in data 25-12-1943
    Località di stesura: Novara
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

    La lettera è conservata presso:
    Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

    Indirizzo web:
    http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

    Collocazione archivistica:
    Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 8 fasc. 16


    INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI