Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Davide Monarchi



PRESENTAZIONE

Il documento è un opuscoletto alla memoria di Davide Monarchi. Di anni 20. Nato il 29 agosto 1924 a Roma ed ivi residente. Di professione operaio. Dopo l’armistizio si sposta al nord per combattere coi partigiani. Il 1º agosto 1944 entra a far parte della 3ª brigata della divisione GL Bevilacqua, dislocata nel Savonese. Fatto prigioniero il 19 settembre successivo, in seguito ad un combattimento contro i militi della Divisione San Marco, viene immediatamente condotto ad Altare (SV) per essere processato dal tribunale militare di guerra della divisione fascista, assieme ai compagni Primo Baria, Settimio Giusti, Tommaso Martinelli, Attilio Monsani, Giovanni Ronzoni e Guglielmo Simi. Condannati a morte, i 7 partigiani vengono portati a Borgio Verezzi (SV) e fucilati lo stesso 19 settembre 1944. Nota: in precedenza al posto di Guglielmo Simi era indicato il nome di Romeo Scapini, che viene invece fucilato a Savona il 19 o il 20 settembre.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 20 anni
Genere Maschio
Data di nascita 29/8/1924
Luogo di nascita Roma
Residenza Roma

Data di morte: 19/9/1944
Luogo di morte: Borgio Verezzi
Comune di morte: Borgio Verezzi
Provincia di morte: Savona
Regione di morte:Liguria

Titolo di studioLicenza elementare
Categoria professionaleOperai
Professione Operaio

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: 1/8/1944 - 19/9/1944
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Sentenza di un tribunale. Tribunale militare di guerra della Divisione San Marco - Sentenza emessa in data 19/9/1944.
Esecuzione:Fascista
Circostanza della morte: Strage
Descrizione della circostanza della morte: Il 19 settembre 1944 è fatto prigioniero dopo un combattimento contro militi della Divisione San Marco. Processato, condannato e fucilato lo stesso giorno, assieme ad altri 6 compagni.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Il 19 settembre 1944 la Divisione San Marco condanna a morte e fucila 7 partigiani a Borgio Verezzi, nel Savonese. Questi i nomi degli sfortunati: Primo Baria, Settimio Giusti, Tommaso Martinelli, Davide Monarchi, Attilio Monsani, Giovanni Ronzoni e Guglielmo Simi. In precedenza al posto di Guglielmo Simi era indicato il nome di Romeo Scapini, che viene invece fucilato a Savona il 19 o il 20 settembre.
Collegamenti:Strage di Borgio Verezzi, comune di Borgio Verezzi (Savona). 19/9/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere:

BIBLIOGRAFIA

  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, p. 209

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Ilda,
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 8 fasc. 16

Note al documento:
La lettera non ha data, ma è facile supporre sia stata scritta il 19 settembre 1944, giorno della cattura e della fucilazione di Davide Monarchi.

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI