Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Arrigo Craveia



PRESENTAZIONE

La foto di Arrigo Craveia. Di anni 21. Nato il 25 ottobre 1922 a Tollegno(Biella) ed ivi residente. Di professione salumiere. Prima dell’8 settembre 1943 presta servizio di commissariato nel Regio esercito italiano, presso il 1º Comando militare piemontese sussistenza (a Torino). Dopo l’armistizio risponde ai bandi di reclutamento della R.S.I., arruolandosi nell’esercito della Repubblica sociale l’8 marzo 1944. Assegnato al Campo di aviazione di Airasca (TO), il 24 giugno abbandona il suo reparto con altri nove compagni e si collega alla Banda Sergio (poi Brigata Sandro Mangone, inquadrata nella 43ª Divisione alpina autonoma Val Sangone Sergio De Vitis), di cui entra a far parte. Dopo appena due giorni, il 26 giugno, è catturato dai tedeschi, al termine di un combattimento alla polveriera di Sangone (TO). Rinchiuso nel municipio di Scalenghe (TO), subisce ripetuti interrogatori e torture. Ricondotto al Campo di aviazione di Airasca il 28 giugno, alle ore 7e45 del mattino viene fucilato da un plotone d’esecuzione nazista assieme a Giancarlo Bressi.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 21 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 25/10/1922
Luogo di nascita Tollegno
Provincia di nascita Biella
Residenza Tollegno

Data di morte: 28/6/1944
Luogo di morte: Campo di aviazione di Airasca
Comune di morte: Airasca
Provincia di morte: Torino
Regione di morte:Piemonte

Titolo di studioLicenza elementare
Categoria professionaleVenditori di derrate alimentari, merci varie, esercenti, rappresentanti
Professione Salumiere
Appartenenza alle Forze armateEsercito
Arma Servizio di commissariato
Reparto tiburio 1° Cmp sussistenza
Arruolato nella Repubblica Sociale Italiana.
Periodo8/3/1944 - 24/6/1944
Reparto RSICampo d'aviazione di Airasca (TO)

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Prima formazione nella Resistenza: 24/6/1944 - 28/6/1944
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Sandro Magnone, 43ª Div. Alpina Autonoma Val Sangone
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Decisione di un comando militare
Tipo di esecuzione: Nazista
Circostanza della morte: Eccidio
Descrizione della circostanza della morte: Catturato in un combattimento il 26 giugno 1944, è condotto a Scalenghe (TO) e seviziato nell'edificio del comune. Il 28 giugno è riportato al campo di aviazione di Airasca (dal quale era fuggito appena 4 giorni prima) e fucilato dai tedeschi.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Alle ore 7,45 del 28 giugno 1944 Arrigo Craveia e Giancarlo Bressi vengono fucilati al campo di aviazione di Airasca da un plotone di soldati tedeschi.
Collegamenti:Eccidio di Campo di aviazione di Airasca, comune di Airasca (Torino). 28/6/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere:

BIBLIOGRAFIA

  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, p. 85

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a genitori, scritta in data 28-06-1944
Località di stesura: Airasca
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 7 fasc. 14


INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI