Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Giovanni Pistoi



PRESENTAZIONE

Nessuna foto per ora disponibile Di anni 24. Nato il 19 maggio 1920 a San Quirico d’Orcia, in provincia di Siena. Di professione Impiegato. Unitosi ai partigiani della 181ª Brigata Morbiducci nel marzo del 1944, Giovanni Pistoi viene catturato dalle Brigate Nere durante un sabotaggio nei pressi di Saluzzo, nel novembre successivo. Incarcerato a Cuneo, subisce numerosi interrogatori e torture da parte degli elementi dell’Ufficio politico, prima di essere ricondotto a Saluzzo e fucilato alla Caserma M. Musso il 22 dicembre 1944.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 24 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 19/5/1920
Luogo di nascita San Quirico d'Orcia
Provincia di nascita Siena

Data di morte: 22/12/1944
Luogo di morte: Caserma M. Musso
Comune di morte: Saluzzo
Provincia di morte: Cuneo
Regione di morte:Piemonte

Categoria professionaleUfficiali, impiegati pubblici e privati, pensionati
Professione Impiegato

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: marzo 1944 - 22/12/1944
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Garibaldi Morbiducci 181ª
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Decisione di un comando militare
Tipo di esecuzione: Fascista
Descrizione della circostanza della morte: Catturato dalle Brigate Nere durante un sabotaggio nei pressi di Saluzzo (novembre 1944), Giovanni Pistoi è incarcerato a Cuneo. Dopo molti giorni di prigionia e torture all'Ufficio politico cittadino, viene trasportato segretamente a Saluzzo e fucilato alla Caserma M. Musso.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Il 22 dicembre 1944, dopo giorni e giorni di torture, Giovanni Pistoi viene fucilato alla Caserma M. Musso di Saluzzo (Cuneo).

BIBLIOGRAFIA

  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, p. 259

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a mamma e tutti i suoi cari,
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 7 fasc. 13

Note al documento:
Nella parte bassa del foglio c'è un indirizzo ed una scritta "da Lamberto", che rimane ignoto.

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI