Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Aldo Picco (Civetta)



PRESENTAZIONE

Nessuna foto per ora disponibile Di anni 18. Nato il 6 maggio 1926 a Venaria (TO) ed ivi residente. Di professione meccanico. Subito dopo l’armistizio si unisce ai partigiani del 1º Gruppo Avio delle formazioni Franchi, dislocate nella zona di Varisella (TO). Arrestato nel marzo del 1944, è costretto ad arruolarsi nell’esercito della R.S.I. (Repubblica Sociale Italiana). Aggregato alla Divisione San Marco, viene inviato in Germania per l’addestramento. Rimpatriato nel giugno del 1944, abbandona il reparto nei pressi di Brescia, ma viene immediatamente ripreso e condotto a Savona. Fuggito nuovamente, si rifugia tra le montagne comprese fra la Liguria e il Piemonte ed entra a far parte della formazione partigiana Bevilacqua. Rastrellato dai tedeschi a Saliceto (CN) nell’agosto 1944, è inizialmente tradotto a Montezemolo (CN), dove viene interrogato e torturato più volte. Trasferito prima a Cairo Montenotte (SV) e poi a Savona, viene rinchiuso nelle carceri della Divisione San Marco, situate all’interno del Palazzo del governo. Ancora interrogato e torturato, il 21 agosto Aldo Picco è prelevato dalla cella e fucilato presso il campo sportivo cittadino.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 18 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 6/5/1926
Luogo di nascita Venaria
Provincia di nascita Torino
Residenza Venaria

Data di morte: 21/8/1944
Luogo di morte: Campo sportivo di Savona
Comune di morte: Savona
Regione di morte:Liguria

Titolo di studioLicenza elementare
Categoria professionaleOperai
Professione Meccanico
Arruolato nella Repubblica Sociale Italiana.
Periodomarzo 19440
Reparto RSIDivisione San Marco

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Nome di battaglia: Civetta
Tipologia del condannato:Partigiano
Prima formazione nella Resistenza: settembre 1943 - marzo 1944
Tipo di reparto: Gruppo
Nome del reparto: Gruppo Avio 1º, delle Formazioni Franchi
Seconda formazione nella Resistenza: giugno 1944 - 21/8/1944
Tipo di reparto: Divisione
Nome del reparto: Divisione Bevilacqua
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Decisione di un comando militare
Descrizione della circostanza della morte: Catturato una prima volta e costretto all'addestramento in Germania con la Divisione San Marco, al suo ritorno in Italia fugge e viene arrestato altre due volte. L'ultima avviene a Saliceto, nell'agosto 1944, durante un rastrellamento tedesco. Interrogato e seviziato ripetutamente, passa da Montezemolo a Cairo Montenotte, fino alle carceri della Divisione San Marco, nel Palazzo del governo a Savona. Verrà fucilato senza processo il 21 agosto.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Dopo l'ultimo arresto e numerosi trasferimenti, il 21 agosto 1944 Aldo Picco è trasferito al campo sportivo di Savona, legato a un albero e fucilato, senza aver subìto alcun processo.

BIBLIOGRAFIA

  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, pp. 252-253
  • Ivelise Perniola Oltre il neorealismo. Documentari d’autore e realtà italiana del dopoguerra, Roma, Bulzoni editore, 2004
  • COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

    » Leggi
    Lettera
    Località di stesura: Savona
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

    La lettera è conservata presso:
    Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

    Indirizzo web:
    http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

    Collocazione archivistica:
    Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 7 fasc. 13

    Note al documento:
    Sopra al testo della lettera, una didascalia spiega: "scritto con il temperino sul muro del carcere, alla/presenza dei militi venuti per condurlo alla fucilazione".

    » Leggi
    Lettera a Madre, scritta in data 21-08-1944
    Località di stesura: Savona
    Stato del documento: copia


    Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

    La lettera è conservata presso:
    Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

    Indirizzo web:
    http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

    Collocazione archivistica:
    Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 7 fasc. 13


    INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI