Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Arturo Gatto



PRESENTAZIONE

Nessuna foto per ora disponibile Di anni 36. Nato il 5 aprile 1908 ad Agrigento. Residente a Bologna. Sposato. Di professione impiegato. Dopo l’8 settembre entra nel Comitato direttivo del Partito d’Azione di Bologna, nonché nelle fila dell’8ª Brigata Masia (attiva in città) con il grado di ufficiale di collegamento. Il 4 settembre 1944, per mezzo di un tranello teso da alcuni infiltrati, la Guardia nazionale repubblicana (GNR) riesce a sorprendere ed arrestare sia Arturo Gatto che Sario Bassanelli, Sante Caselli, Mario Giurini, Massenzio Masia, Armando Quadri, Pietro Zanelli e Luigi Zoboli: in pratica l’intero comitato direttivo del PdA di Bologna. Processati dal Tribunale militare dal 14 al 19 settembre, Gatto e i suoi compagni vengono condannati a morte e fucilati al poligono di tiro cittadino, alle ore 8 del mattino del 23 settembre 1944.

Autore della presentazione: Igor Pizzirusso

DATI ANAGRAFICI

Età 36 anni
Genere Maschio
Stato civileConiugato
Data di nascita 5/4/1908
Luogo di nascita Agrigento
Residenza Bologna

Data di morte: 23/9/1944
Luogo di morte: Poligono di tiro nazionale di Bologna
Comune di morte: Bologna
Regione di morte:Emilia Romagna

Categoria professionaleUfficiali, impiegati pubblici e privati, pensionati
Professione Impiegato

Appartenenza politicaAzionista

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Partigiano
Tipo di reparto: Brigata
Nome del reparto: Brigata Masia 8ª
Grado conseguito: Ufficiale di collegamento
Tipo di reparto: Comitato
Nome del reparto: Comitato direttivo del PdA (Partito d'Azione) di Bologna
Condizione al momento della morte: Combattente
Agente della condanna: Sentenza di un tribunale. Tribunale militare di Bologna - Sentenza emessa in data 19/9/1944.
Esecuzione:Fascista
Circostanza della morte: Strage
Descrizione della circostanza della morte: Arrestato dalla GNR a Bologna con tutti i membri del Comitato direttivo del Partito d'Azione cittadino (di cui faceva parte), Arturo Gatto viene processato dal 14 al 19 settembre. Condannato a morte, verrà fucilato il mattino del 23 assieme ai suoi compagni, al poligono di tiro cittadino.
Causa della morte: Fucilazione
Modalità dell'esecuzione Sario Bassanelli, Sante Caselli, Arturo Gatto, Mario Giurini, Massenzio Masia, Armando Quadri, Pietro Zanelli e Luigi Zoboli, componenti del Comitato direttivo del Partito d’Azione di Bologna, vengono arrestati il 4 settembre 1944, in un tranello teso loro da alcuni militi della GNR. Processati dal Tribunale militare di Bologna tra il 14 e il 19 dello stesso mese, vengono tutti condannati a morte. La sentenza è eseguita mediante fucilazione alle 8 del mattino del 23 settembre 1944, al poligono di tiro cittadino.
Collegamenti:Strage di Poligono di tiro nazionale di Bologna, comune di Bologna (Bologna). 23/9/1944
Visualizzazione ingrandita della mappa
Condannati dello stesso gruppo di cui esistono lettere:

BIBLIOGRAFIA

  • Piero Malvezzi - Giovanni Pirelli (a cura di) Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana: 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Torino, Einaudi, 2003, pp. 130-132

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Moglie e Figlia, scritta in data 19-09-1944
Località di stesura: Bologna
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 6 fasc. 12

Note al documento:
Nella parte alta del documento, a sinistra, è scritto a mano, in matita "GATTO". A destra invece c'è un numero "2°".

» Leggi
Lettera a Figlia, scritta in data 19-09-1944
Località di stesura: Bologna
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: trascrizione a macchina

La lettera è conservata presso:
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia Ferruccio Parri - Milano

Indirizzo web:
http://www.italia-liberazione.it/parri-milano

Collocazione archivistica:
Fondo Malvezzi Piero Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana e europea, b. 6 fasc. 12

Note al documento:
Nell'angolo in alto a destra è scritto un numero "3°" a mano, a matita. In basso invece, c'è un indirizzo cancellato a mano, con penna blu. Probabilmente si tratta del recapito della persona su cui Arturo Gatto faceva affidamento per la consegna della lettera al destinatario.

INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI