Seleziona una lettera dell’alfabeto: A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z

Giuliano Benassi



PRESENTAZIONE

L’immagine riproduce un primo piano di Giuliano Benassi. Di anni 21, studente, celibe. Nato il 23 marzo 1924 a Carpi (Modena). Terminati gli studi liceali al "Galvani" di Bologna, dopo l’8 settembre 1943 decise di non rispondere ai bandi di chiamata alle armi della RSI. Il fratello era arruolato come ufficiale nell’esercito badogliano e in una lettera a lui indirizzata, Giuliano dichiarava la sua volontà di non partecipare a una guerra fratricida. Entrato nel movimento partigiano, coadiuvò il comandante azionista Leonida Patrignani fino al 15 marzo 1944, quando il gruppo si sciolse in seguito al combattimento di Pieve di Trebbio. Proseguì la sua opera clandestina a Milano, sempre al seguito di Patrignani. Catturato, fu imprigionato a San Vittore ma ben presto fu rilasciato per insufficienza di prove. Trasferitosi sull’Adriatico per una missione che prevedeva il recupero di un equipaggio di un sommergibile, fu denunciato da una spia, arrestato e recluso a Venezia. Sottoposto a torture non svelò le informazioni di cui era a conoscenza. Internato a Bolzano, nel gennaio 1945 venne deportato a Flossembürg dove morì il 27 aprile. Gli fu riconosciuta la Medaglia d’Argento al Valor militare alla memoria.

Autore della presentazione: Enrica Cavina

DATI ANAGRAFICI

Età 21 anni
Genere Maschio
Stato civileCelibe
Data di nascita 23/3/1924
Luogo di nascita Carpi
Provincia di nascita Modena

Data di morte: 27/4/1945
Nazione di morte: Germania
Luogo di morte: Campo di concentramento di Flossenbürg

Titolo di studioLicenza media superiore. Frequentò il Liceo
Categoria professionaleCondizioni non professionali
Professione Studente

ATTIVITÁ NELLA RESISTENZA

Tipologia del condannato:Deportato
Prima formazione nella Resistenza: ottobre 1943 - 15/03/1944
Terza formazione nella Resistenza: 16/03/1944 - 01/07/1944
Luogo della deportazione: Flossenbürg
Data della deportazione: gennaio 1945
Condizione al momento della morte: Deportato
Descrizione della circostanza della morte: Tradito da un delatore fu arrestato e incarcerato a Venezia fino a quando fu internato a Bolzano. Nel gennaio 1945 fu deportato a Flossenbürg dove morì il 27 aprile.
Riconoscimenti:militare: Medaglia d'argento

BIBLIOGRAFIA

  • Francesco Berti Arnoaldi Viaggio con l’amico. Morte e vita di Giuliano Benassi, Palermo, Sellerio, 1991
  • Bianca Ceva 5 anni di storia italiana 1940-1945, Milano, Edizioni di Comunità, 1964, pp. 259-260.
  • Anna Chilesotti Giacomo Chilesotti, Padova, Zanocco, 1947, pp. 150-168
  • Mimmo Franzinelli (a cura di) Ultime lettere dei condannati a morte e di deportati della Resistenza. 1943-1945, Milano, Mondadori, 2005, pp. 244-245.
  • Claudio Silingardi Una provincia partigiana. Guerra e Resistenza a Modena 1940-1945Una provincia partigiana. Guerra e Resistenza a Modena 1940-1945Una provincia partigiana. Guerra e Resistenza a Modena 1940-1945, Milano, Angeli, 1988, p. 170, pp. 209-210.
  • Ilva Vaccari Giuliano Benassi in "Rassegna dell'Istituto storico della Resistenza in Modena e provincia" n. 3, 1962, pp. 21-25.

COLLOCAZIONE ARCHIVISTICA

» Leggi
Lettera a Alfredo, scritta in data 26-12-1944
Località di stesura: Bolzano
Stato del documento: copia


Tipo di copia della lettera: copia a stampa



Collocazione bibliografica:
Mimmo Franzinelli, Ultime lettere dei condannati a morte e di deportati della Resistenza. 1943-1945, Milano, Mondadori, 2005, p. 245.


INFORMAZIONI REPERIBILI IN ALTRE BANCHE DATI

Nessuna informazione reperibile in altre banche dati. Segnala eventuali ulteriori informazioni