70 anni fa: strage di Villa Pino di Santa Margherita di Fossa Lupara, a Sestri Levante (GE)

18/3/1945: strage di Villa Pino di Santa Margherita di Fossa Lupara, comune di Sestri Levante (Genova).
Il 13 marzo 1945 il tenente della X Mas Roberto Gandolfo e suo padre vengono uccisi nella loro abitazione di Chiavari da alcuni partigiani. Per rappresaglia il Tribunale militare del paese condanna a morte i detenuti Arturo Arosio, Giuseppe Barletta, Emanuele Giacardi, Luigi Marone, Mario Piana ed Alessandro Sigurtà. Il 18 marzo i 6 prigionieri vengono trasportati a Villa Pino di Santa Margherita di Fossa Lupara (Sestri Levante, Genova) e fucilati alla schiena nel luogo dell’attentato da un plotone della 3a compagnia della Brigata Nera Generale Silvio Parodi. A differenza degli altri, Mario Piana sopravvive all’esecuzione. Creduto morto ed abbandonato, viene salvato da alcuni partigiani, ma si spegne in ospedale in seguito alle ferite riportate.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Condannati appartenenti a questo gruppo:

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.