70 anni fa: strage del Bosco delle Castagne, a Belluno

10/3/1945: strage del Bosco delle Castagne, comune di Belluno.
Il 10 marzo 1945, per rappresaglia contro l’uccisione di tre soldati tedeschi, in località Bosco delle Castagne (Belluno) furono impiccati dieci partigiani: Mario Pasi, Giuseppe Santomaso, Francesco Bortot, Marcello Boni, Pietro Speranza, Giuseppe Como, Ruggero Fiabane, Giovanni Cibien, Giovanni Candeago e Ioseph, un soldato francese.

Visualizzazione ingrandita della mappa

Condannati appartenenti a questo gruppo:

2 Commenti

  1. A me risulta che per le vittime dell’ attentato si fosse trattato di un ufficiale, due sottufficiali e un militare tedesco, mentre, dei quattordici rimasti feriti, altri quattro morirono in seguito. La Compagnia (di altoaterini/tirolesi) era la 7^ del Reggimento di Polizia “Bozen” che si recava spesso, per addestramento, al poligono di tiro di Mussoi, dove i partigiani avevano piazzato due cartelli denigratori, sotto uno dei quali erano state celate una o più mine a strappo. Secondo le leggi di guerra vigenti, i condannati che rientrrvano nel piano di rappresaglia avrebbero dotuto essere ben di più. Data dell’ attentato: 11 marzo 1945. Una specie di Via Rasella bis?

    Distinti saluti
    Bruno Fanton
    Treviso

    Rispondi
  2. Gentilissimo,
    dalle fonti consultate, a noi risultano due o tre (c’è discordanza).
    L’episodio – che in quanto rappresaglia è indubbiamente riconducibile alle Fosse Ardeatine e a centinaia di scene similari – è censito anche nell’Atlante delle stragi naziste e fasciste: http://www.straginazifasciste.it/?page_id=38&id_strage=3909.
    Saremmo comunque lieti di poter approfondire. Ha qualche altra fonte da consigliarci/indicarci per un supplemento di ricerca?

    Rispondi

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.